Irrigazione fuori terra: come realizzarla

Irrigazione fuori terra: come realizzarla

L’irrigazione fuori terra fai da te

Garantire il nostro quantitativo di acqua al prato del proprio giardino e a tutte le piante e fiori presenti, è fondamentale per poter disporre nel tempo di un ambiente ben curato e rigoglioso. Tuttavia, non sempre si dispone del tempo necessario per poter innaffiare tutte le zone del proprio giardino, soprattutto se quest’ultimo è piuttosto ampio.

Fortunatamente la tecnologia viene in soccorso con soluzioni automatizzate come nel caso dell’impianto di irrigazione fuori terra che può essere facilmente realizzato da chiunque acquistando alcuni semplici prodotti. In particolare sul sito https://www.babiloniashop.it/ è possibile trovare varie soluzioni per questo genere di impianto come ad esempio la lancia in alluminio a doccia, l’irrigatore a girandola. la pistola a spruzzo multiuso oppure l’irrigatore con ruote trascinabile. Sul sito ci sono attrezzature di qualità e soprattutto vengono proposte a prezzi convenienti che permettono a chiunque di poter pensare a questo genere di soluzione.

Che cos’è l’impianto di irrigazione fuori terra

L’impianto di irrigazione fuori terra è una particolare soluzione che offre le stesse prestazioni dell’impianto interrato con la sola differenza che, in questo caso, le tubature e i vari collegamenti sono visibili. Per alcuni l’impianto fuori terra rappresenta una soluzione non percorribile per via dell’impatto estetico (tubazioni a vista) mentre per altri è decisamente la migliore opzione possibile perché ha tantissimi vantaggi.

Innanzitutto, l’impianto in questo caso richiede minor tempo e minor impegno fisico perché non è necessario scavare per posizionare sotto il terreno le varie tubature. Inoltre, in caso di perdita oppure di un errore del montaggio, l’ispezione è molto più semplice e immediata per capire dove si trova il guasto.

Dal punto di vista tecnico, praticamente non ci sono differenze perché l’acqua per irrigare può essere presa dal pozzo oppure direttamente dall’impianto casalingo se non si dispone di questa opportunità. Il consiglio è comunque quello di pensare al progetto di un pozzo, anche di piccole dimensioni, per riuscire a raccogliere l’acqua piovana ed utilizzarla correttamente. Questo è un approccio ottimale in tema di ecosostenibilità e soprattutto di risparmio in bolletta.

Le principali caratteristiche dell’impianto

Visionando il sito di Babilonia Shop è possibile avere già un’idea dei costi che possono essere necessari per poter realizzare questo genere di sistema che permettono di irrigare correttamente il prato verde, i fiori, le piante e anche un piccolo orticello personale. C’è da sottolineare che questa tipologia di impianto è la più utilizzata soprattutto se il giardino non è di grande dimensioni. L’installazione è particolarmente semplice perché bisogna soltanto collegare un tubo ad un rubinetto che permetta di prendere acqua per irrigare.

Naturalmente all’estremità del tubo bisogna inserire la lancia e gli irrigatori fuori terra da posizionare correttamente nelle varie zone. E’ tuttavia fondamentale dimensionare correttamente la posizione degli irrigatori e la quantità di acqua che devono rilasciare perché altrimenti si rischia di creare ristagni d’acqua che sono pericolosi sia per le piante i fiori sia per la salubrità dell’intero ambiente perché potrebbe creare un’eccessiva presenza di zanzare e insetti. Uno dei principali problemi di questo genere di impianto è che i tubi, essendo sulla superficie, devono essere posizionati in maniera oculata al fine di evitare di tranciarli magari durante il taglio dell’erba del prato.

amministratore