Come capire se ci sono blatte in casa e come eliminarle

Come capire se ci sono blatte in casa e come eliminarle

E’ possibile che si possano trovare delle blatte in casa, e in particolari modo i loro cadaveri. E’ purtroppo comune per molte persone trovare degli scarafaggi in casa di notte o nel corso della giornata, ed è opportuno agire al fine di eliminarle definitivamente.
Infatti, le blatte o scarafaggi risultano pericolose per la salute in quanto la contaminazione da contatto (con bevande o cibi) potrebbe portare a gravi malattie che intaccherebbero l’essere umano, quali: salmonellosi, colera e dissenteria. I soggetti ipersensibili rischiano anche degli attacchi d’asma di elevata gravità.
Inoltre, a causa del loro rigurgito e materiale fecale possono contaminare tutto ciò che mangiano o con cui vengono a contatto. E’ possibile accorgersi di eventuali scarafaggi in casa se si trovano delle blatte morte in giro oppure se le si vede per la casa.

Come eliminare definitivamente e professionalmente le blatte

Per la propria salute è fondamentale eliminare definitivamente le blatte ed è possibile farlo con una disinfestazione professionale. Infatti, se la propria casa è colma di blatte è possibile contattare un’azienda apposita che si occupa della disinfestazione di case private.
Solitamente l’azienda in questione, prima ancora di effettuare la disinfestazione, interviene al fine di valutare la criticità dei punti infestati dagli scarafaggi, le caratteristiche dell’ambiente e la tipologia delle blatte (supella longipalpa, germanica, periplaneta americana e orientalis).
Questo controllo mira a capire perfettamente il caso al fine di scegliere una procedura che sia apposita per la situazione, così da eliminare definitivamente le blatte in casa (vedi come qui https://www.glispecialistidelladisinfestazione.com).
L’azienda specializzata potrà quindi trovare i nascondigli delle blatte e i posti dove maggiormente proliferano, per poi iniziare una serie di fasi d’intervento. Queste ultime sono necessarie in quanto gli scarafaggi sono alquanto resistenti ai trattamenti di tipo chimico, pertanto è necessario eliminare le uova prima ancora che queste si schiudano.
Prima ancora dell’inizio della disinfestazione è necessario pulire in maniera approfondita la casa, in particolare eliminando sporco, materiale organico e residui di cibo.
Inoltre, si rimuove qualsiasi capo di abbigliamento per poi riporli all’interno di un armadio qualora si utilizzino fumogeni o insetticida liquidi.
Successivamente, si staccano tutte le prese elettriche per sicurezza.

La procedura della disinfestazione

Per poter procedere correttamente alla disinfestazione degli scarafaggi è possibile utilizzare un gel esca insetticida, o in alternativa dei fumogeni o insetticidi liquidi. Solitamente questi ultimi vengono utilizzati solo nei casi più gravi e con un nascondiglio ben specifico, dove solitamente si trovano le blatte orientali o americane. Al contrario, il gel si utilizza quando non vi sono casi gravi: è altamente quotato per la sua scarsa tossicità verso animali domestici, bambini e adulti. Al contrario, il gel risulta nocivo per le blatte, che una volta trovato se ne nutrono e muoiono di conseguenza.
Se invece vengono utilizzati insetticidi liquidi o fumogeni, è necessario far allontanare animali domestici e persone, lasciando che questi agiscano per almeno 12 ore. Una volta terminato l’effetto, si raccomanda di rientrare in casa dopo altre due ore per sicurezza. Infine, l’azienda rimuoverà le blatte morte dalla casa e nei giorni seguenti si faranno ulteriori ispezioni e si disporranno delle trappole, verificando che nessuna blatta sia presente all’interno della casa.

amministratore